CHI SONO

Mi chiamo Simona Sartini e in questo sito puoi conoscermi da un punto di vista umano e professionale.

Da sempre amante della natura e della spiritualità, da sempre amante della ricerca e del benessere, la mia sana curiosità e il mio percorso personale mi ha portata a formarmi e lavorare nel campo della salute e del benessere attraverso tecniche di medicina alternativa o olistica.

Ho cominciato a lavorare come reflessologa plantare nel 2000, per tanti anni ho lavorato esclusivamente con questa tecnica, pur continuando a formarmi in ambiti affini, indicati nella sezione “La mia formazione”.

Ad oggi mi occupo della salute delle persone utilizzando, oltre alla reflessologia plantare, altre tecniche, le troverai spiegate nella sezione “i Trattamenti”.

Se hai voglia di leggere altro su di me puoi continuare sotto…

Sono un’anima antica, tendenzialmente gentile ed elegante, molto sensibile e un po’ pazzerella.
Sono nata nel 1976 a Senigallia, una deliziosa città sul mare, in provincia di Ancona.
Sono nata da due genitori giovani che mi hanno donato un fratello e due sorelle, sono molto legata a tutta la mia famiglia, tengo molto ai rapporti familiari, tengo molto ai rapporti con le persone in generale, anche se la mia natura ha una componente importante di ricerca di solitudine. Sto bene da sola, da sempre, sto bene in silenzio, anche se amo anche la compagnia e mi piace molto parlare con le persone.
Un controsenso quello che sto dicendo? Può sembrarti ma non lo è.
Ho una natura molto variegata e amo tutte le molteplici parti che compongono il mio essere. Un essere che spesso non viene capito dagli altri.
Fin da piccola in famiglia ero la “strana” perché i miei interessi esulano dagli interessi “normali” della maggior parte delle persone di questa società. Perché faccio domande o mi interesso di cose che altri non fanno o chiedono. Perché se non so qualcosa non fingo di saperla, ma chiedo, per conoscere sempre più cose. E sono tante le cose che non conosco!
Ho una formazione molto specifica in ambito olistico, su altre materie sono meno ferrata, anche se mi piacerebbe migliorarmi in molti ambiti… ma devo lottare da sempre con una natura tendenzialmente lenta e un po’ pigra, che nel tempo ho imparato ad amare e accogliere.
Amo stare all’aria aperta, passeggiare nella natura, nuotare, amo tutte le stagioni e tutte le sfumature del tempo. Amo guardare film, mi piacciono gli spettacoli teatrali, mi piacciono gli apericena, mi piace ballare, per qualche anno ho praticato danza orientale ma amo tutta la danza. Amo ascoltare musica, i miei gusti musicali spaziano da new age a pop, preferisco la musica inglese a quella italiana. Amo molto anche la musica sacra.
Una volta leggevo tanto, ora ho tanti libri che mi stanno aspettando per essere letti ma leggo molto poco, una cosa che vorrei riprendere perché noto molto la differenza e il benessere che porta la lettura.
Una volta amavo viaggiare, ora meno. Non perché non mi piaccia più ma perché ho due gatte in casa con me e mi occupo di una piccola colonia felina sul territorio e non mi va di allontanarmi troppo da loro. Adoro i miei gatti, adoro occuparmene e passare il mio tempo libero con loro. Per dieci anni ho fatto volontariato in un centro di prima accoglienza, coi senza fissa dimora. Da qualche anno il mio “volontariato” è occuparmi di animali, anche se ho sempre un occhio di riguardo per le persone in difficoltà. Pratico acquagym due volte a settimana; in passato ho praticato molti sport, in diversi settori, ora sto bene in acqua. L’acqua è uno degli elementi che amo di più, in acqua mi alleggerisco, mi rilasso e spesso ho intuizioni importanti.
Mi sono felicemente sposata “da grande”, avevo 43 anni. Mi piacciono le cose belle e semplici, la gente che ride e che mi fa ridere, come mio marito.
Amo le persone che cercano il lato positivo delle situazioni, cosa che cerco di fare sempre anch’io. Non mi è venuto da subito in maniera spontanea ma nel tempo ho fatto progressi e ora direi che ho raggiunto un buon risultato. Amo le persone che sanno guardare oltre il loro piccolo orticello. Non ho figli miei per scelta ma, da sempre, mi sono sentita madre. Con la maternità ho un rapporto particolare, ho un grande istinto materno e di cura, che porto nel lavoro e nelle relazioni.
Sono una persona che ama le cose concrete, mi annoiano le lunghe conversazioni e le riunioni, salvo che chi le tiene sia veramente interessante da ascoltare. Un mio slogan potrebbe essere: “meno parole, più fatti e presenza”. Sono abbastanza tedesca in questo, anche se la puntualità mi penalizza, non sono brava con gli orari, specie se non riguarda il lavoro. Sul lavoro vado meglio.
Sono molto brava nel problem solving e nell’organizzare eventi. La mia natura pratica ed essenziale mi aiuta molto in questo.
Sono anche creativa, la mia creatività si esprime al meglio nella fantasia e nell’immaginazione. Mi piace la cucina italiana così come la cucina di altre nazionalità, sul cibo mi sento molto “cittadina del mondo”. Ultimamente, per etica, sto cercando di seguire un’alimentazione vegetariana e sono soddisfatta dei miei piccoli risultati, che stanno aumentando. Quando ho tempo mi piace cucinare, non sono esperta ma le cose che faccio mi vengono bene, credo che sia perché le faccio con amore.
Ho una natura che vuole essere libera, che non ama le regole, se non sono sensate per me. Ho scelto la libera professione perché da dipendente non funzionavo molto bene, in questo aspetto. Nel resto invece ero fantastica, perché mi piace lavorare e sono brava, in diversi settori. Ho fatto tanti lavori nella mia vita, stagionali e non, prima di lavorare solo come terapeuta olistica. Sono stata barista, gelataia, commessa, promoter, babysitter, animatrice per bambini, segretaria, insegnante. Ho apprezzato tutti questi lavori.
Sono molto curiosa e riflessiva, la mia curiosità è piacere di scoprire cose nuove e di sapere cose. Mi piace la psicologia, il comprendere cosa muove le persone a comportarsi in un modo o in un altro, osservo molto il linguaggio del corpo.
Sono una persona appassionata, quando tengo a qualcuno o qualcosa ci metto l’anima. Sono generosa e nelle mie preghiere e benedizioni chiedo sempre che quello che le persone mi elargiscono torni a loro triplicato. Sono anche molto ironica e mi piace avere l’ultima parola ma sono in grado, se voglio, di lasciar perdere. Difficilmente mi arrabbio ma se mi arrabbio la mia energia è puro fuoco, brucia. Per la maggiore invece la mia energia nutre e riscalda.

Ti faccio i miei complimenti per essere arrivato a leggere fin qui ♥